3

Onazi tenta la fuga, la Lazio lo trattiene, è un tira e molla che dura da mesi. Prove di addio e un rinnovo che offre poche garanzie, non è un segreto che la Premier League abbia stregato il giovane nigeriano. Tottenham, Everton e Chelsea, - come svela Il Tempo - gli occhi delle grandi d’Inghilterra sono puntati su Eddy «il Mastino», centrocampista classe 92 tra i più promettenti d’Europa. Taribo West (ex di Inter e Milan) lo portò a Formello da perfetto sconosciuto, la classica scommessa da far crescere nella Primavera, è diventato grande nel giro di un anno. Petkovic lo ha lanciato nel calcio che conta, aveva intravisto da subito qualità inconfondibili, gli ha dato fiducia e consegnato (a tratti) le chiavi del centrocampo biancoceleste.

Tare e Lotito hanno provato a blindarlo tramite il suo (ex) agente, Fioranelli, la missione sembrava riuscita (contratto firmato fino al 2016). Villas Boas lo segue da Tottenham-Lazio(prima gara di Europa League della scorsa stagione), non ha più rinunciato a vederlo giocare, è un corteggiamento spietato. Le indiscrezioni parlano anche di una telefonata segreta tra tecnico e giocatore, una sorta di matrimonio virtuale. Onazi avrebbe già dato da diversi mesi la sua disponibilità a trasferirsi in Premier League, il sogno di una vita, il torneo più affascinante del mondo. E da ieri c’è un indizio in più: il nigeriano ha ingaggiato il procuratore Jonathan Barnett, lo stesso che cura gli interessi di Gareth Bale. Barnett è il numero uno dell’agenzia Stellar Football, una delle più importanti al mondo che conta tantissimi top player del campionato inglese. Non è fantamercato, è un segnale ben preciso, un trasferimento possibile: difficile da realizzare entro il 2 settembre, più facile chiudere l’affare con il Tottenham a gennaio. La Lazio lo valuta 10 milioni di euro, ma è pronta a tutto pur di trattenerlo nella Capitale.