Commenta per primo

Roma, 10 novembre 2012

 

Caro Direttore,

mi chiamo Pierluigi Roesler Franz, Presidente del Gruppo Giornalisti Pensionati presso l’Associazione Stampa Romana (ex cronista giudiziario del “Corriere della Sera” e de “La Stampa”).

Sono stato da sempre contrario ai biglietti gratis.

Sono abbonato da molti anni a Roma Channel.

I miei 2 figli Federico di 26 anni e Manfredi di 20, entrambi tifosissimi della Roma, sono da molti anni abbonati Distinti Curva Sud.

Una settimana fa mio figlio Manfredi ha acquistato per 25 euro un biglietto Distinti Sud Ovest  ingresso 16 AS fila 46 abbinato alla sua tessera del tifoso 013000035017 e quindi da solo non valido per entrare allo stadio per il derby Lazio-Roma.

Il 5 novembre ha smarrito la tessera del tifoso ed ha fatto denuncia al Commissariato di Polizia Villa Glori.

Il 6 novembre mio figlio ha spedito per racc.ta 1 giorno r.r. all’AS ROMA Spa a Trigoria la richiesta di duplicato e inviato anche copia via fax con la copia della denuncia alla polizia.

Ieri gli hanno telefonato da Trigoria dicendogli di andare lì per prendere il duplicato. Ma non gli è stato possibile vista la notevole distanza da casa.

Nel pomeriggio mio figlio si è quindi recato all’AS ROMA STORE di piazza Colonna per far correggere il biglietto Distinti Sud Ovest scollegandolo dalla tessera del tifoso andata smarrita. Gli è stato risposto che avrebbe, però, dovuto ripagare i 25 euro per un nuovo biglietto anche se il precedente biglietto era rimasto in suo possesso.

Sono state inutili le sue giuste proteste, in quanto chi avesse trovato la tessera non sarebbe potuto comunque mai entrare allo stadio Olimpico per vedere il derby Lazio-Roma proprio perché il biglietto Distinti Sud Ovest  ingresso 16 AS fila 46 è sempre rimasto in suo possesso.

All’AS ROMA STORE di piazza Colonna sono stati incredibilmente inflessibili e senza alcun valido motivo mio figlio è stato costretto a ripagare 25 euro per avere un altro biglietto a suo nome, sganciato dalla tessera del tifoso e per di più in un’altra zona dello stadio Olimpico DISTINTI SUD EST scala 22B fila 2.

Per favore, vorrei, quindi, sapere da te cosa ne pensi di questa vicenda kafkiana degna di finire su "Striscia la notizia" e che rischia di allontanare i tifosi dalla Roma, da cui si trae la conclusione che:

1)   - l’AS ROMA si comporta con i propri tifosi peggio di un superburocrate, pretendendo addirittura che si vada di persona a Trigoria per ritirare il duplicato della tessera del tifoso quando basterebbe un qualsiasi Roma Store o un'assicurata postale contrassegno, come avviene per lo smarrimento dei documenti di un’auto o di una moto;

2)   - pagare 2 volte un biglietto intestato alla stessa persona (25 euro + 25 euro) per la stessa partita rasenta forse il reato di truffa per il quale ci si riservano ovviamente eventuali azioni nei confronti dei responsabili. Peraltro non ti sembra il massimo per un tifoso della Roma pagare 2 volte il biglietto alla Lazio?

Cordialità.

Pierluigi Roesler Franz, Roma