2
Romagnoli attende ad Anzio una chiamata dalla Lazio. Il difensore, ormai ex Milan, sta trascorrendo alcuni giorni con la famiglia nella sua città natale. Non è lontano da Roma, tanto quanto non sono lontane le parti nella trattativa che dovrebbe portarlo a vestire la maglia biancoceleste dalla prossima stagione. La società capitolina ha gli ha chiesto ancora un po' di pazienza. La distanza tra domanda e offerta per l'ingaggio non è nulla di incolmabile e in casa biancoceleste sono fiduciosi di concludere positivamente i discorsi inziati ormai quasi sei mesi fa, che però stanno andando per le lunghe.

L'intoppo è la cessione di Acerbi. Nei piani, il classe '95 dovrebbe prendere il posto del centrale numero 33, che vuole lasciare Formello dopo le frizioni createsi con l'ambiente laziale nell'ultima stagione. C'è la Juve su di lui, che cerca un rimpiazzo dopo l'addio di Chiellini. C'è anche l'Inter, in procinto di cedere Bastoni al Tottenham. Quello che non c'è però è un'offerta concreta che si avvicini alle richieste di Lotito. Almeno 5 i milioni chiesti dal patron per liberarlo. L'enotourage è da settimane alla ricerca di potenziali acquirenti, ma non è semplice. E così la questione Romagnoli rischia di allungarsi ulteriormente, con tutti i rischi che ne conseguono.