Commenta per primo
Seduta di antivigilia terminata in casa Lazio. Sarri ha dato appuntamento ai suoi alle 15:30 a Formello. Stavolta proprio a tutti. Rientrati anche gli ultimi nazionali come Akpa Akpro, Hysaj, Muriqi, Raul Moro, Kamenovic e soprattutto Milinkovic, particolarmente carico quando vede l’Inter. Il Comandante ha proseguito con la tattica dopo la full immersion di ieri pomeriggio, ancora una volta schierando il 4-3-3 biancoceleste contro il 3-5-2 di Inzaghi.

PATRIC O RADU? – Difficilmente ci saranno sorprese contro i nerazzurri, anche perché Sarri dovrà già tappare la voragine lasciata da Acerbi in difesa. Il Leone dovrà scontare due turni di squalifica dopo il rosso rimediato a Bologna, e il primo sarà proprio contro l’Inter del suo ex allenatore Inzaghi. Il ballottaggio principale è quindi riferito a chi prenderà il posto di Acerbi. Al momento, sensazione confermata anche dagli schieramenti di oggi pomeriggio, pare che la scelta possa ricadere su Patric a scapito di Radu, utilizzato sempre da terzino sinistro, compreso oggi.
L’ALTRO DUBBIO – A proposito di terzini, l’altro dubbio risiede proprio sull’out destro. Marusic o Lazzari? Difficile dirlo. Il montenegrino è rientrato in campo ieri dagli impegni col Montenegro, mentre l’italiano è stato sempre a disposizione del Comandante nell’ultima settimana e mezzo. A due giorni dalla sfida sembra leggermente avanti Marusic solo per una questione di equilibrio. Gli altri posti dovrebbero essere confermati. Da Reina a Luiz Felipe e Hysaj, passando per i tre tenori del centrocampo (Milinkovic, Leiva e Luis Alberto) fino ai due esterni Felipe Anderson e Pedro che giocheranno ai lati del rientrante Immobile. La Lazio anti Inter prende forma.