Faccio tutto da solo. E segno un gol memorabile. Il calcio è un gioco di squadra, ma a volte è la giocata solitaria, l'assolo, ad esprimerne la quintessenza. A ricordarci di quando, da bambini al campetto o in cortile, prendevamo la palla e provavamo a dribblare tutti gli avversari per andare in porta a fare gol. E quando questo succede in uno stadio, ci si alza tutti in piedi ad applaudire. E non lo si dimentica più.

I protagonisti della Classifica di CM di questa settimana sono dunque i gol in solitario, nelle loro varie declinazioni: slalom, coast to coast, cavalcate. Oppure, più semplicemente, 'gol alla Maradona'. Perché è quello segnato da Diego nel 1986 contro l'Inghilterra l'archetipo di questo tipo di realizzazione. Alle spalle del Diez, nella nostra classifica troviamo Lionel Messi, George Weah, Ronaldo, Zlatan Ibrahimovic, Ryan Giggs, Carlos Tevez, Roberto Baggio, Nicola Berti e Michael Owen.

MARADONA, L'ARCHETIPO - Al primo posto quindi c'è lui, Diego Armando Maradona (foto Corriere.it). Impossibile aggiungere altro rispetto a quanto è stato detto e scritto sul gol realizzato dal Pibe de Oro durante Argentina-Inghilterra 2-1, quarto di finale dei Mondiali del 1986. 'L'aquilone cosmico' di Maradona, secondo la celebre definizione del telecronista messicano Victor Hugo Morales, che raccontò in diretta l'impresa del 'genio' argentino, non è solo il più bel gol in slalom della storia del calcio. Quel gol è, in assoluto, il numero uno della storia di questo sport

LA FOTOCOPIA DI MESSI E IL COAST TO COAST DI WEAH - Alle spalle di Diego, troviamo innanzitutto la sua migliore imitazione, Messi, autore di un gol fotocopia con la maglia del Barcellona: azione quasi speculare a quella di Maradona, ma palcoscenico decisamente meno prestigioso, la Coppa del Re. In terza posizione, il coast to coast di Weah durante Milan-Verona del 1996-97: l'attaccante liberiano è stato l'unico, a questi livelli, a riuscire a segnare partendo addirittura dalla propria area di rigore. 

RONALDO, IBRA E GIGGS - In quarta posizione, ancora un gol targato Barcellona: questa volta il protagonista è Ronaldo, autore di uno strepitoso slalom nel 5-1 esterno sul Compostela nel 1996-97. A seguire, ricordiamo le imprese di Ibrahimovic, con la sua ultima perla con la maglia dell'Ajax, nell'agosto del 2004, pochi giorni prima di trasferirsi alla Juventus, e di Giggs, che al minuto 109 della ripetizione della semifinale di FA Cup del 1998-99 parte dalla sua metà campo per regalare la vittoria al Manchester United.  

DA TEVEZ A OWEN PASSANDO PER BAGGIO E BERTI - In settima posizione, ecco l'assolo di Tevez nel 7-0 della Juventus contro il Parma, l'ultimo in ordine di tempo della nostra classica. E alle spalle dell'Apache, per chiudere la top ten, troviamo la classe di Baggio nelle notti magiche del Mondiale italiano del 1990, la cavalcata dell'interista Berti all'Olympiastadion contro il Bayern Monaco, Coppa Uefa 1988-89, e, per finire, l'azione lampo dell'inglese Owen contro l'Argentina, per il gol più bello dei Mondiali del 1998.   


LE CLASSIFICHE DI CM: I 10 GOL PIU' BELLI IN ASSOLO 

1) Maradona - Argentina-Inghilterra 2-1, Mondiali 1986
2) Messi - Barcellona-Getafe 5-2, Coppa del Re 2006-07
3) Weah - Milan-Verona 4-1, Serie A 1996-97
4) Ronaldo - Compostela-Barcellona 1-5, Liga 1996-97
5) Ibrahimovic - Ajax-Nac Breda 6-2, Eredivisie 2004-05
6) Giggs - Manchester United-Arsenal 2-1, FA Cup 1998-99
7) Tevez - Juventus-Parma 7-0, Serie A 2014-15
8) Baggio - Italia-Cecoslovacchia 2-0, Mondiali 1990
9) Berti - Bayern Monaco-Inter 0-2, Coppa Uefa 1988-89
10) Owen - Argentina-Inghilterra 2-2 (4-3 dcr), Mondiali 1998


LE CLASSIFICHE DI CM, LEGGI ANCHE: 
Le Classifiche di CM: i dieci più grandi attaccanti del calcio italiano
Le Classifiche di CM: la top 10 degli stranieri in Serie A
Le Classifiche di CM: da Sacchi e Lippi a Guardiola, la top 10 delle goleade
Le Classifiche di CM: top ten gol dell'ex
Le Classifiche di CM: i 10 gol di tacco più belli di sempre
Le Classifiche di CM: pazzi, pazzi presidenti. La top 10
Le Classifiche di CM: i dieci difensori che hanno fatto grande il calcio italiano