E’ crudele, il calcio. Spesso non ha memoria, né riconoscenza. Volta le spalle alla prima caduta, corre veloce, non può perdersi in sentimentalismi. Ieri, con ogni probabilità, Loris Karius ha segnato inevitabilmente il suo futuro al Liverpool. Troppo gravi gli errori, anzi orrori, del tedesco. Ingiustificabili soprattutto perché arrivati in una finale di Champions League. L’amarezza, lentamente, passerà. Quello che però resterà immutabile è la necessità per Klopp di trovare un nuovo, affidabile, estremo difensore.

PRIMI CONTATTI - Con Buffon diretto al PSG, gli inglesi hanno deciso di puntare su Gianluigi Donnarumma. Il portiere del Milan vive un momento a dir poco delicato. Difficoltà dovute a diversi fattori, che comprendono inevitabilmente le continue voci sul suo possibile addio. Se è vero che il giocatore non ha mai preso al riguardo una posizione netta, è altrettanto inconfutabile la difficoltà nel gestire una situazione probabilmente più grande di lui. Tutto è affidato a Raiola, il suo agente, che invece tanti dubbi non ne ha: la fiducia in Yonghong Li e nel progetto di Fassone e Mirabelli è terminata, il suo intento è quello di portare Donnarumma via da Milano. Con le piste Real Madrid e PSG bruciate (Blancos puntano altri profili, i parigini hanno scelto Buffon), il super agente italo-olandese è consapevole che il Liverpool è la possibilità più concreta per il suo assistito. Il primo contatto con la dirigenza dei Reds c’è stato poche settimane fa: incontro positivo, in cui gli inglesi hanno confermato di essere interessati al classe ’99. Il nodo è però legato alla valutazione del cartellino del giocatore fatta dal Milan: per Donnarumma servono 60 milioni di euro, cifra ritenuta eccessiva da Klopp. 

ACCELERATORE KARIUS - Un intoppo che aveva fatto temporaneamente arenare il discorso inizialmente posto in essere. La serata da incubo vissuta ieri da Karius ha però avuto un grosso impatto nell’ambiente Reds. Un acceleratore non da poco, un assist che Raiola non vuole farsi sfuggire. L’agente, di concerto con il Liverpool, parlerà con Mirabelli e Fassone, facendo leva sulle attuali difficoltà economiche dei rossoneri per ottenere un sostanzioso sconto sui 60 milioni richiesti dai rossoneri. L’incubo Karius tormenta Klopp, che è pronto a fare un passo verso il Milan. La speranza, fomentata dalla necessità di incassare dei rossoneri, è di chiudere a circa 40-45 milioni. C’è tempo, la trattativa non è ancora entrata nel vivo, ma la prestazione nella notte di Kiev del numero 1 tedesco ha avvicinato, e non di poco, Donnarumma al Regno Unito.