Commenta per primo

Tre punti d'oro per il Lecce, con firma David Di Michele. I giallorossi devono all'ex Toro l'1-0 (8' del primo tempo) sulla Fiorentina che vale agli uomini di De Canio la prima vittoria in campionato. I pregi del Lecce sono tanti: una difesa imbattibile, un centrocampo gestito alla grande da Giacomazzi e la voglia matta di Di Michele in attacco. Per la Fiorentina, spenta e con poco ritmo, c'è la beffa del gol non convalidato: il gol del pari siglato nella ripresa da Kroldrup e subito annullato è sembrato un po' sospetto. Sinisa Mihajlovic deve lavorare sui limiti della sua squadra: poca compattezza tra i reparti, poco fosforo a centrocampo con il solo Montolivo. Per il futuro saranno importanti i rientri di Mutu, Vargas e (si spera) Jovetic.

LECCE

L'attaccante del Lecce, David Di Michele: 'Oggi non mi aspettavo di giocare dal primo minuto. Sono contento per il gol perché ha consentito di far conquistare alla squadra tre punti importantissimi per la classifica. Ringrazio i tifosi per il sostegno durante il corso della partita. La mia posizione in campo? A me piace giocare largo a sinistra per poi accentrarmi e tirare, con il mister giocavo così a Reggio Calabria'.

FIORENTINA

Il difensore della Fiorentina, Per Kroldrup: 'Il Lecce ha giocato una buona gara. Loro si sono compattati bene in difesa ed hanno lavorato per tutti per la squadra. Quanto ci mancano Mutu, Jovetic e Vargas? Mancano tanto ma chi scende in campo con questa maglia è valido quanto loro'.