Commenta per primo

'L'errore di Cariolato sul fuorigioco segnalato in occasione della rete di Kroldrup è più grave di quello visto in Fiorentina-Napoli da parte di Galloni. Quest'ultimo fa una valutazione errata perché gli mancano i strumenti per avere la certezza nel giudicare se il pallone è entrato o no. A Lecce invece Orsato, pur essendo un arbitro rodato, è complice nell'errore di Cariolato, perché era ravvisabile la posizione di non fuorigioco di Kroldrup, e invece ha accettato la segnalazione del suo assistente. Ricordo che è sempre l'arbitro a prendersi la responsabilità in certi tipi di decisioni'. L'ex arbitro Daniele Tombolini, ospite del programma '30esimo minuto' su Toscana tv, ha analizzato i due errori che hanno condizionato le prime due gare di campionato della Fiorentina.

'Parliamo di casualità negli errori che hanno sfavorito la Fiorentina - ha aggiunto l'ex fischietto marchigiano -. Sul fuorigioco c'è qualcosa che non va, perché sono tante le partite che hanno visto errori nella valutazione dell'episodio: il Milan è stato sfavorito in certe circostanze, così come al contrario la Juventus è stata sfavorita. Conosco personalmente Braschi, è stato mio collega, non si discute la sua professionalità e serietà, e non è lui che va in campo. Anche i primi tempi con Collina designatore ci furono problemi per un cambiamento di direttive. Il presidente Nicchi dovrebbe avere un ruolo più associativo e avere meno invasioni di campo nel ruolo tecnico di Braschi'.