Calciomercato.com

Lecce, le pagelle di CM: la rivincita di Piccoli, Falcone para e ottiene il rigore

Lecce, le pagelle di CM: la rivincita di Piccoli, Falcone para e ottiene il rigore

  • Stefano Gennari
  • 1
Lecce-Bologna 1-1

Falcone 7,5: decisivo due volte su Ndoye nel primo tempo, si ripete nella ripresa a tu per tu. Poi si conquista il rigore all'ultimo secondo

Gendrey 5,5: solito compitino, spinge poco. Sui suoi piedi anche l'occasione del pari ma tergiversa troppo

Pongracic 6: poche sbavature, sempre attento

Baschirotto 6,5: fa valere il fisico sull'attaccante avversario 

Dorgu 6,5: soffre Ndoye da cui scaturiscono i pericoli avversari, qualche sovrapposizione in avanti ma si riscatta con il colpo di testa per Falcone che porta al penalty

Gonzalez 5,5: piccolo passo indietro rispetto alle ultime uscite, tanta corsa ma sbaglia tecnicamente

Ramadani 5,5: partita macchiata con il fallo ingenuo che regala al Bologna la punizione ravvicinata del vantaggio

(32' s.t. Rafia 6: rimette in area, da ultimo uomo, il pallone che porta al rigore)

Oudin 6: dal suo mancino diverse imbucate di qualità

(19' s.t. Blin 6: cerca di far valere il fisico)

Strefezza 5,5: trova maggiore spazio tra le linee nel primo tempo con qualche giocata, cala vistosamente nella ripresa insieme alla squadra

(32' s.t. Almqvist 5,5: i compagni si ricordano tardi del suo ingresso, solo due spunti in velcoità)

Krstovic 5,5: anche oggi ha dovuto lottare con i difensori, a volte riesce con buone sponde ma manca ancora la zampata

(12' s.t. Piccoli 8: si presenta sul dischetto dopo il solito propositivo ingresso in campo e calcia benissimo un rigore pesantissimo con cui si riprende il gol tolto con il Milan)

Banda 6: diversi spunti che permettono di creare potenziali occasioni 

(19' s.t. Sansone 5,5: il suo ingresso non porta gli effetti sperati)


All. D’Aversa 6,5: stavolta i cambi non lo stavano premiando, la squadra era lo specchio della scua sconsolatezza dopo il vantaggio subito. Inspiegabile anche la sostituzione di Oudin che era uno dei pochi ad accendere la squadra ma alla fine anche lui si riprende con Piccoli la soddisfazione di recuperare il match.

Altre notizie