Il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus della Lega, è agli arresti domiciliari. Stesso provvedimento per l'assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini, sempre su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio nell'operazione dei finanzieri del Comando Provinciale di Milano. Invece è in carcere il vicesindaco e assessore al bilancio Maurizio Cozzi. I tre sono indagati a vario titolo per turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e corruzione elettorale.

La procuratrice ha spiegato in conferenza stampa: "La nomina di soggetti e amici e conoscenti, manovrabili e in futuro riconoscenti attraverso spregiudicate manipolazioni di procedure. La cosa più allarmante e disarmante è che gli indagati tutti hanno scarsissimo senso della legalità e non percepiscono assolutamente la gravità delle loro azioni, quasi fosse un modus operandi che, solo perché diffuso, è legalizzato. Così non è". 

Luigi Di Maio del Movimento Cinque Stelle ha commentato in diretta su Facebook: "E' chiaro ed evidente che c'è un'emergenza corruzione, una Tangentopoli bis, che colpisce tutti i partiti e noi dobbiamo arginare questi fenomeni. Io faccio un appello a chi vuole dare un chiaro segnale: in Italia questa nuova Tangentopoli deve essere punita non solo con la magistratura ma con il voto degli italiani. Chiedo agli italiani di dare un segnale ben chiaro a tutte le forze politiche coinvolte dicendo che noi una nuova Tangentopoli non la vogliamo. Ed è il momento di dire che lo spazzacorrotti e la legge sul voto di scambio richiedono altri leggi, richiede una legge sul conflitto di interesse, e una legge sulle lobby".

L'altro vicepremier, il leghista Matteo Salvini ha dichiarato: "Non commento le indagini, ho fiducia nei miei uomini e nella magistratura. Spero che tutte queste indagini che si stanno aprendo si chiudano in fretta per distinguere colpevoli ed innocenti". 

Legnano è una città emblematica per la Lega. Infatti il simbolo del partito è Alberto da Giussano con la spada alzata verso il cielo, protagonista nella Battaglia di Legnano il 29 maggio 1176 contro Federico Barbarossa. 

Quest'anno la squadra di calcio del Legnano è impegnata nei playoff di Eccellenza per la promozione in Serie D. Dopo aver superato Verbano e Fenegrò nei primi due turni, ora i lilla sono attesi nella fase nazionale dalla doppia semifinale (andata e ritorno) contro gli altoatesini del Maia Alta Obermais.