Calciomercato.com

  • L’Inter funziona anche con le riserve: ecco come Inzaghi doserà le energie nel percorso verso Madrid

    L’Inter funziona anche con le riserve: ecco come Inzaghi doserà le energie nel percorso verso Madrid

    • Pasquale Guarro
    L’Inter produce gioco, occasioni da gol e risultati a prescindere dall’undici schierato sul terreno di gioco. La conferma è arrivata ieri a Lecce, una partita che dalla vigilia si portava dietro ogni tipo di angoscia da parte dei tifosi, visto il preannunciato turnover massiccio oltre che agli infortuni di Thuram, Calhanoglu, Acerbi e allo stato influenzale di Sommer. Sette undicesimi cambiati rispetto alla squadra dei titolarissimi, se consideriamo anche de Vrij al posto di Acerbi. Insomma, una rivoluzione che sembrava non dovesse portare a niente di buono e invece… 

    PRESTAZIONI UNIFORMATE - L’Inter è tornata dal Via del Mare con un bagaglio di certezze ancora più pesante rispetto a quello finora riempito. La squadra sta crescendo nel totale e anche le prestazioni di chi gioca meno si stanno uniformando a quelle di chi invece vanta maggiore minutaggio. Cambiano gli uomini ma non la filosofia e anche chi è meno dotato da punto di vesta tecnico si applica per appianare al massimo i propri limiti nel tentativo di non cambiare volto e fisionomia all’intera squadra. 

    L’INTERROGATIVO - Si può dire che l’esperimento sia perfettamente riuscito ma è altrettanto vero che ieri l’Inter si è trovata in una situazione di emergenza da gestire e che difficilmente Inzaghi cambierà così tanto anche in futuro, a meno che non dovesse trovarsi di fronte alle stesse esigenze. Tutti adesso si chiedono come Inzaghi doserà le energie in base ai prossimi impegni e quali potrebbero essere le scelte del tecnico a partire dalla prossima partita di mercoledì contro l’Atalanta, in cui mancheranno ancora Calhanoglu, Acerbi e probabilmente anche Thuram, nonostante il recupero del francese prosegua alla grande. 

    LE SCELTE DI INZAGHI - Visto il discreto vantaggio accumulato in campionato, il pensiero comune è quello di vedere un’Inter che gestisca le risorse da qui al 13 marzo, giorno della trasferta di Madrid, ritorno degli ottavi di Champions. Probabilmente andrà così, ma per la gara contro l’Atalanta è previsto il rientro di molti titolari, fatta eccezione per chi sarà ancora out: Sommer, Pavard, Bastoni e Barella torneranno al loro posto, da capire come si risolverà il ballottaggio Darmian-Dumfries. In attacco invece, dovrebbe essere la volta di Marko Arnautovic. Tra la gara casalinga contro il Genoa e la trasferta di Bologna, che anticiperà la partita di Madrid, ci sarà l’atteso turnover. Contro gli uomini di Gilardino torneranno quasi sicuramente a disposizione sia Acerbi che Thuram, mentre al Dall’Ara si unirà al gruppo anche Calhanoglu. Tutto magnificamente in equilibrio.

    Altre Notizie