36
Marcello Lippi, intervistato da Tuttosport, ha parlato del campionato che sta per iniziare: "Direi che la Roma è attrezzata benissimo in attacco, ha un centrocampo fra i migliori e dietro possono migliorarsi con gli acquisti di fine mercato. L'Inter ha cambiato tantissimo e vuole ancora comprare: come sa qualsiasi persona che conosce di calcio, quando si cambiano 10-15 giocatori non basta uno schiocco di dita per trovare subito coesione e compattezza. Non bisogna meravigliarsi se fa fatica nel precampionato, né preoccuparsi: ha ragione Mancini".

ROMA E MILAN LE RIVALI DELLA JUVE - "Tenendo presente che molti dei colpi di mercato si faranno negli ultimi giorni, allo stato attuale credo che sia la Roma la squadra che più si è avvicinata alla Juventus. Basta vedere l'attacco: Dzeko, Salah, Totti, Iturbe, Ibarbo. E' una Roma forte. Un gradino più sotto metterei il Milan, che è nettamente migliorato e motivato, con un allenatore che mi sembra abbia trasmesso cose positive. Poi il Napoli: sicuramente con Sarri avrà quegli equilibri difensivi che sono mancati l'anno scorso. Non è possibile fare quasi gli stessi gol della Juventus e subirne quanto le ultime in classifica. Outsider? Sono curioso di vedere come si muoverà la Fiorentina: è partita bene e Paulo Sousa sta trasmettendo una ferocia maggiore alla squadra nella fase di recupero palla. I viola potrebbero essere tra i protagonisti".