129
Il miglior avvio di campionato di sempre, giocando ancora una volta un calcio lontanissimo da quello a cui eravamo abituati. Eppure l'Atalanta vince ancora, ancora 1-0 e non si ferma neanche in una partita complicatissima come quella contro la Fiorentina. Un big match che da sempre è cartina di tornasole per le ambizioni europee dei due club e che premia la squadra allenata da Gasperini che grazie al gol di Lookman nella ripresa su assist di Muriel aggancia il Napoli e non molla la vetta della classifica. 

In un Gewiss Stadium tutt'altro che accogliente (LEGGI QUI) con Rocco Commisso, Italiano non riesce a far svoltare la sua Fiorentina neanche scegliendo di sacrificare le sue prime punte affidandosi a Kouamé falso 9. Una scelta che non premia perché la Viola crea tanto, ma fatica a portare pericoli verso la porta di Sportiello. Al contrario l'Atalanta si fa pericolosissima in contropiede con il gol di Lookman che in realtà sta stretto ai nerazzurri, che più volte impegnano Terracciano e si divorano con Maehle anche ben più di una semplice occasione.

Poco cambia, per il Gasperini di oggi il bel gioco non è più una priorità. Il risultato è diventato la cosa più importante e il campo, ancora una volta, lo sta premiando più che mai nella storia.