2
Subito problemi in casa Manchester City con Kevin De Bruyne che, a causa di un problema muscolare al minuto 35', ha dovuto abbandonare il campo. Al suo posto, nella finale di Champions League contro l'Inter, Guardiola ha inserito Phil Foden. Per il belga è la seconda finale consecutiva in cui viene sostituito, dopo il fallo subito da Rudiger - al 58' - nell'ultimo atto contro il Chelsea che gli causò una frattura acuta del setto nasale e anche una frattura orbitale.

L'EPISODIO - Al 29', il centrocampista dei Citizens ha tentato una conclusione dal limite dell'area - pallone smorzato da Calhanoglu e ben controllato da Onana -. In quell'occasione, ha sentito tirare la coscia destra, accasciandosi al suolo dopo qualche secondo. Lo staff medico di Guardiola è intervenuto immediatamente a sincerarsi delle condizioni del proprio numero 17 che ha provato il rientro in campo ma, dopo pochi minuti, ha dovuto arrendersi, issando bandiera bianca.