6

Il Direttore Generale della Juventus Beppe Marotta ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport HD, nel pre partita di Lazio-Juventus.

Lazio e Juventus sono le squadre che hanno fatto meglio in Europa, per quanto riguarda le italiane, ma i fatti dicono che c'è ancora una distanza tra le migliori d'Europa e le italiane. Giocatori del livello di Sanchez possono colmare questa distanza?
Non voglio esprimere pareri su giocatori che non sono nostri, dico che il calcio italiano attraversa un momento di difficoltà, ma sicuramente sappiamo cogliere tutte le nostre risorse, valorizzarle al massimo e riproporci, per quanto ci riguarda, già dall'anno prossimo con un esperienza in più e quindi con un obiettivo che ci deve riportare dove la Juventus è abituata a essere dalla sua storia. Auspico che anche il calcio italiano possa velocemente risalire la china, riconquistando il ranking che gli compete. Oggi siamo un po' relegati in seconda fascia, qualche anno fa eravamo in prima fascia in assoluto, quindi è giusto ricollocarci lì.

Visto che Conte ha detto che Pogba giocherà sempre da qui alla fine, Marchisio andrà in campo... Le ha dato il permesso di cedere Vidal per comprare una grande punta?
Conte ha detto che Pogba è al livello degli altri tre, nel senso che è una sorpresa molto piacevole perché è arrivato quest'anno e nessuno poteva immaginare un suo inserimento così veloce e soprattutto così autorevole perché, sinceramente, è un ragazzo di neanche 20 anni, e si è imposto con grande autorevolezza. Questo è l'aspetto più importante e ci dà soddisfazione, poi per quanto riguarda Vidal, nonostante già l'anno scorso ci fossero state delle richieste da parte di grandi club, devo dire che noi non siamo dei venditori, noi dobbiamo cercare di risalire la china, non solo in Italia ma anche all'estero. Questo lo facciamo soprattutto cercando di valorizzare le risorse, a cominciare da giovani interessanti come Pogba.