Finale senza storia a Lione. Grazie a una doppietta di Griezmann e a un gol di Gabi, l'Atletico Madrid batte 3-0 il Marsiglia e vince la sua terza Europa League. Niente da fare per i francesi allenati dall'ex romanista Rudi Garcia. Eppure la prima occasione da gol capita sui piedi di Germain, che sbaglia da solo davanti a Oblak. Dall'altra parte il connazionale Griezmann si dimostra molto più freddo sotto porta e non perdona l'erroraccio di Anguissa. L'OM perde per infortunio Payet, che esce in lacrime e ora rischia di saltare il Mondiale in Russia. Nell'intervallo Simeone (in tribuna per squalifica) sostituisce l'ammonito Vrsaljko con Juanfran.

A inizio ripresa arriva il raddoppio del solito Griezmann, che supera Mandanda con un morbido tocco sotto su assist di Koke. Rudi Garcia prova a dare la scossa con gli ingressi di Njie per Ocampos e di Mitroglou, che colpisce un palo con un colpo di testa. Capitan Gabi mette la firma sul 3-0 finale. Nel finale c'è spazio anche per El Nino Fernando Torres, al suo primo trofeo e alla sua ultima presenza con l'Atletico. Tira aria d'addio anche per Griezmann, eletto man of the match e destinato al Barcellona. Ancora una volta festeggia il calcio spagnolo, che si è portato a casa tutte le competizioni europee degli ultimi 5 anni, fatta eccezione per l'Europa League vinta l'anno scorso dal Manchester United aspettando la finale di Champions tra Liverpool e Real Madrid.