9
Una vita - calcistica - in mezzo a due fuochi. Sempre così: "La famiglia materna è tutta romanista, ma il mio ragazzo tifa Lazio". Ahia: vita dura per Martina Sambucini, 19enne romana che ha appena vinto Miss Italia 2020. Lei però fa spallucce e punta su altro: "Amo l'equitazione. Sogno da sempre di avere un cavallo, ma abitando ai Castelli Romani la vedo difficile". Qualche risata e la voce ancora emozionata quando ricorda quella serata di cinque giorni fa che potrebbe averle cambiato la vita. Tra un aneddoto e una curiosità Martina si racconta a Calciomercato.com.

Qual è il suo rapporto col calcio?
"Se mi chiedono per chi tifo rispondo che sono romanista, per la mia famiglia; in realtà non lo seguo molto. Quando ci sono le partite ci riuniamo per vederle tutti insieme, ma io mi disinteresso subito e faccio sempre altro".

Conosce qualche giocatore giallorosso?
Attimi di silenzio, poi con voce sicura: "So che Totti non c'è più". Promossa. Poi continua, più intimorita: "Dzeko, Pellegrini...". La verità? "C'è mia madre qui vicino che mi suggerisce". Sincera.

E' mai stata allo stadio?
"Una volta sì, a vedere... la Lazio. Mi ci ha portato il mio ragazzo, inconsapevole di avermi messo contro tutta la mia famiglia" scherza Martina.

Che succede quando c'è il derby?
"Mia madre e il mio ragazzo ne hanno visto uno insieme: lei vive la partita con tranquillità, lui l'ha istigata e provocata con battute per tutto il tempo".



A cosa ha pensato quando hanno annunciato la sua vittoria a Miss Italia?
"Non me lo sarei mai immaginato. Sono andata con l'obiettivo di divertirmi, ma di certo non mi aspettavo di vincere. Già arrivare tra le prime tre era un successo, ma quando siamo rimaste in due sono stati momenti lunghissimi; quasi mi mancava il fiato dall'emozione. Pensavo a trattenere le lacrime, e alla fine sono esplosa".

Chi l'ha convinta a partecipare?
"Mi sono iscritta io. Mi sono diplomata al liceo linguistico, e dopo la maturità volevo svagarmi un po' e divertirmi. Non potendo fare il classico viaggio post esami a causa del Covid ho deciso di partecipare a Miss Italia".

A casa erano d'accordo?
"Inizialmente i maschi della famiglia erano contrari, perché sia mio papà che mio zio e mio nonno sono un po' gelosi. Avevano un po' di timore per me".

Alla fine si è iscritta e ha vinto. Come sono cambiate ora le sue giornate?
"Sicuramente mi sento più ricercata rispetto a prima. Sono molto più impegnata e devo ancora abituarmi a questa nuova vita".

In che modo ha reagito la sua famiglia?
"Purtroppo non sono potuti venire e sono riuscita a chiamarli solo due ore dopo l'annuncio. Erano emozionatissimi: ci hanno sempre creduto, più di me. Appena tornata a casa mi sono presentata con un fotografo e per questo l'emozione è stata un po' contenuta. Poi quando siamo rimasti soli abbiamo festeggiato, anche se a me è bastata vedere la commozione della mia famiglia per essere felice".


Com'era organizzata quest’edizione all’era del Covid?
"Le 23 finaliste sono state scelte attraverso video online. Ci avevano detto che l'evento non ci sarebbe stato, per poi farci sapere, a due settimane dall'inizio, che invece si sarebbe svolto. Siamo state tre giorni in un hotel al centro di Roma, la serata finale si è svolta nello Spazio Rossellini davanti a una giuria tecnica e l'evento è andato in onda solo in streaming sui social e senza televoto".

Anche lei prima del concorso ha dovuto combattere col virus.
"Sono risultata positiva a inizio novembre, me ne sono accorta perché non sentivo odori e sapori. Dopo una quarantena di 15 giorni ne sono uscita, poi è iniziata Miss Italia. Per fortuna non ho infettato nessuno perché l'ho preso in forma lieve e non ho avuto sintomi particolari, anche se a livello emotivo non è stato semplice".

Per la prima volta Miss Italia si è svolta a Roma, si è sentita un po' a casa?
"Mi ha fatto piacere, perché quando tornerò nei posti dove ho fatto le foto con le altre ragazze avrò sicuramente dei ricordi speciali. L'aspetto negativo però è che tanta gente pensa sia stata raccomandata".

Spesso si vuole far credere che siete tutte amiche, è davvero così?
"Sarei ipocrita a dire che ci vogliamo tutte bene, soprattutto quest'anno che l'evento è durato solo tre giorni. Io poi sono una persona molto selettiva e capisco subito con chi posso andare d'accordo, e devo dire che mi sono trovata molto bene con due ragazze con le quali mi continuo a sentire".

Che rapporto ha con i social?
"Non li uso molto, ma devo aggiornarmi. I miei amici mi spingono a pubblicare foto, piano piano ci prenderò la mano".

Qual è il complimento che le ha fatto più piacere?
"Sono quelli delle ragazze, perché credo siano i più sinceri. C'è chi mi ha scritto che è timida e insicura, e che vorrebbe mettersi in gioco come ho fatto io". 

Come vede il suo futuro?
"Se prima era incerto ora non riesco proprio a immaginarmelo. Spero di poter realizzare i miei sogni, mi piacerebbe continuare nel mondo della moda e mi affascina molto il cinema. So che servono studi approfonditi e per questo se succederà sarà in un futuro lontano, ma sono incuriosita dagli effetti speciali e dai colpi di scena".

@francGuerrieri

Credit foto: Daniele La Malfa