Calciomercato.com

  • Mbappé, cena all'Eliseo con Macron, Al-Khelaifi e l'Emiro del Qatar: 'Ci creerai ancora problemi'

    Mbappé, cena all'Eliseo con Macron, Al-Khelaifi e l'Emiro del Qatar: 'Ci creerai ancora problemi'

    • Redazione CM
    Ancora una volta il futuro di Kylian Mbappé, numero 7 del Paris Saint-Germain e stella a livello planetario, è diventato una questione ben più grande del calcio in Francia. Il campione del Mondo 2018 ha cenato all'Eliseo con il Capo di Stato Emmanuel Macron, il presidente del Psg Nasser Al-Khelaifi e l'Emiro del Qatar, Tamim ben Hamad Al Thani. 

    IL CONTRATTO DI MBAPPE' - L'ex Monaco ha deciso di non attivare l'opzione di estensione dal 2024 al 2025 presente nel suo contratto rinnovato due estati fa con i capitolini: dietro questa scelta c'è la forte volontà di passare al Real Madrid, che lo ha aspettato pazientemente per 24 mesi. Così facendo, il fenomeno di Bondy rinuncia a un ricchissimo bonus fedeltà e a una decina di milioni di euro all'anno di stipendio (da oltre 30 a circa 20, non gli va comunque male) per provare a vincere tutto con la maglia dei Blancos. Ma cosa prevede il menu di questa cena?

    SERATA DI GALA - Dalla Francia filtra che il Psg non ha intenzione di proporre un nuovo contratto a Mbappé. E' possibile che sia un ultimo tentativo di far attivare l'opzione già presente nell'attuale accordo, ma ufficialmente Kylian è tra le celebrità invitate per la visita di due giorni dell'Emiro in Francia. Con il calciatore, infatti, ci sono anche nomi come Vincent Labrune (presidente della Lega calcio professionistica), Tony Estanguet (presidente del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024) e François Pinault (proprietario di Artemis, società dietro il Rennes). 

    IL LABIALE DI MACRON - Ha fatto scalpore un labiale di Macron catturato dalle telecamere: "Ci creerai altri problemi", ha detto a Mbappé il presidente francese con un sorrisetto che probabilmente tradisce la natura scherzosa della battuta. 

     

    Altre Notizie