Commenta per primo
I fratelli Pietro e Vincenzo Franza, come presidente e vicepresidente, sono stati rinviati a giudizio per il fallimento del Messina. La decisione e' stata presa dal Giudice per le indagini preliminari per il reato di bancarotta fraudolenta. L'accusa e' di avere inserito nel bilancio del 2005 crediti inesistenti come un contributo della Lega calcio di 5 milioni.