Commenta per primo

“Dobbiamo dimostrare di essere più forti anche di quello che è successo oggi. Il Siena è ancora quartultimo e oggi sarebbe salvo. Questa città si merita la serie A. Abbiamo avuto dieci episodi contrari, anche se non parliamo mai degli arbitri e continueremo a non farlo. Vogliamo essere artefici del nostro destino e meritarci o no la salvezza sul campo, non chiediamo di più”. Con queste parole il presidente Massimo Mezzaroma  ha commentato la sconfitta di questa sera con il Chievo e sul gol annullato ha dichiarato: “Io ho visto l’arbitro che andava verso il centrocampo e dopo ha annullato il gol. La moviola deve essere un dogma nel calcio, servono strumenti di precisione o non di opinione. I risultati di oggi dimostrano che il campionato è aperto. Auguriamoci che il Chievo domenica prossima giochi come ha giocato con il Siena”. Domenica il Siena affronterà la Roma. “A Roma non sarà facile come non era facile oggi. Il nostro calendario, con i sei punti di penalizzazione, è difficile dalla prima giornata, dobbiamo pensare a una partita alla volta”.