227
Finalmente derby. Dopo 1721 giorni, il Milan torna a vincere la Stracittadina in campionato. Merito di un Ibrahimovic sempre protagonista, ma anche (e forse soprattutto) di Stefano Pioli, capace di risollevare la squadra in pochi mesi e portarla, dopo quattro giornate, sola in vetta alla classifica. 

STRISCIA - I numeri sono tutti dalla parte del tecnico emiliano: dopo il ko in casa contro il Genoa, sono arrivati 16 risultati utili consecutivi in Serie A. Era l'8 marzo, l'Italia si preparava ad entrare nel buio del lockdown. Il Milan, a luglio, ne è uscito decisamente cambiato: considerando Coppa Italia ed Europa League, la striscia si allunga a ben 20 partite. Nessuno in Europa ha numeri simili: l'Atletico è arrivato a 15, il Rennes a 7 e il Lilla a 6 (numeri da pesare tenendo conto dello stop della Ligue 1). 

ATTACCO E CLASSIFICA - E poi l'attacco: con i due gol di ieri, salgono a 24 le partite consecutive in cui la squadra di Pioli ha trovato la via della rete. Nelle prime 4 giornate sono già 9, l'anno scorso furono 2, mentre per toccare quota 9 bisognò attendere fino alla nona giornata. Numeri che valgono il primo posto: era dal 1995-1996, con Fabio Capello in panchina, che i rossoneri non erano a punteggio pieno dopo quattro giornate. Non male.