Commenta per primo

'Balotelli non si è ancora espresso ai suoi massimi livelli. Ho particolare simpatia per lui perché abita vicino a casa mia, a Brescia, è cresciuto in un paese che conosco benissimo. La maglia azzurra l'ha sempre indossata con grande orgoglio. Al Milan anche i compagni di squadra lo hanno fatto sentire bene. Passerà anche momenti critici con il club, ma sono certo che saprà affrontarli al meglio. Speriamo che domenica si addormenti un po', insieme al suo compagno El Shaarawy'. Così il club manager della Fiorentina Vincenzo Guerini, ospite ieri pomeriggio - insieme al tecnico Vincenzo Montella - ad un convegno svoltosi presso la Biblioteca degli Uffizi, per la presentazione della prossima partecipazione della Nazionale italiana alla Confederation Cup.

'L’Uruguay è una nazionale pericolosissima perché si presenta bene ad ogni appuntamento importante, la Spagna di oggi invece mi ricorda il Brasile degli anni '70 per come riempie la scena, e visti i loro settori giovanili, che sono fantastici, credo domineranno ancora per molto, e saranno i favoriti pure per la prossima Confederation Cup - ha aggiunto Guerini -. Parliamo spesso con Aquilani: lui si deve porre come obiettivo il ritorno in Nazionale e la partecipazione ai Mondiali del 2014. Non dimentichiamo però che fra i giocatori viola che potrebbero essere utili per la maglia azzurra c'è anche Giuseppe Rossi: potrebbe essere una grande sorpresa'.