318

L'arrivo di Andrea Bertolacci dalla Roma non esclude quello di Axel Witsel. Il quotidiano belga Sudpresse insiste nel dare l'affare per fatto e oggi pubblica la foto di un commesso al negozio ufficiale del Milan a Milano con una maglia rossonera col nome di Witsel stampato sulle spalle. Calciomercato.com continua a ribadire che la trattativa per il giocatore classe '89 dello Zenit San Pietroburgo è tutt'altro che conclusa ma prosegue con molto meno clamore rispetto alle vicende Kondogbia e Jackson Martinez per evitare di innescare la reazione risentita del club russo e di vedere salire alle stelle il prezzo. Il Milan è intenzionato ad investire non più di 30 milioni di euro, mentre lo Zenit ne chiede 40, gli stessi versati nel 2012 nelle casse del Benfica; per questo motivo, la dirigenza rossonera si è adoperata molto nelle ultime ore per strappare l'accordo definitivo con Witsel per poi sedersi attorno ad un tavolo con i vertici russi. Secondo quanto risulta a calciomercato.com, dal ragazzo c'è una disponibilità di massima e ora tocca convincere lo Zenit a concedere uno sconto per un calciatore sotto contratto fino a giugno 2017. La missione Witsel è ufficialmente partita.

SUMMIT FINITO - Capitolo Bertolacci: è durato più di sei ore l'incontro tra Adriano Galliani e il procuratore del giocatore di proprietà della Roma, Lucci. Come riporta Alfredo Pedullà, è stato tutto definito: ai giallorosso una cifra intorno ai 20 milioni di euro, al giocatore un contratto pluriennale a 2 milioni a stagione più bonus. Il weekend servirà per limare i dettagli. Lunedì sarà il primo giorno da giocatore rossonero di Andrea Bertolacci.