26
Tre uomini per una fascia. Tanti, troppi. In casa Milan si lavora al mercato in entrata ma anche a quello in uscita. Riflettori accesi sull'out di sinistra, dove a Ricardo Rodriguez e Diego Laxalt da qualche giorno si è aggiunto anche Theo Hernandez, arrivato dal Real Madrid (QUI i dettagli). E sarebbero quattro considerando anche Ivan Strinic, fuori per tutta la stagione scorsa a causa di un problema al cuore.

IN USCITA - Chi potrebbe fare le valigie è l'uruguaiano Laxalt, arrivato l'estate scorsa dal Genoa totalizzando 29 presenze tra campionato e coppe in rossonero, ma senza mai convincere fino in fondo. Ecco perché anche gli agenti del giocatore hanno aperto a una possibile partenza di Laxalt, per trovare un club che possa dargli più continuità.

CIFRE E DETTAGLI - Il Milan lo valuta circa 14/15 milioni di euro e non intende - al momento - prendere in considerazioni offerte di prestiti con diritti/obblighi di riscatto. L'idea dei rossoneri è quella di venderlo subito e a titolo definitivo. Il giocatore piace molto al Torino, ma l'ostacolo è il prezzo considerato eccessivo dal club granata. Più indietro c'è anche l'Atalanta del Gasp, che con Laxalt ha già lavorato al Genoa nella stagione 2015-16, una delle migliori della carriera dell'uruguaiano. Sulla fascia volava che era una bellezza, quell'anno segnò 3 gol in maglia rossoblù diventando anche il giocatore più utilizzato della stagione. 

LA PISTA ESTERA - Occhio all'estero però, dove c'è lo Zenit col quale sono stati intavolati i primi contatti. Laxalt è un vecchio pallino della società, che aveva provato a prenderlo già un anno fa quando poi il giocatore arrivò in rossonero. Adesso la pista russa si può riaprire ma non è l'unica. Quattro giocatori per una fascia, il Milan è a lavoro sul fronte cessioni: c'è Laxalt da piazzare.

@francGuerrieri