78

Milan-Chievo è il secondo anticipo della sesta giornata di campionato in Serie A dopo Verona-Cagliari (CLICCA QUI). Inzaghi fa partire dalla panchina El Shaarawy e recupera Menez, in campo nel tridente d'attacco con Honda e Fernando Torres, in ombra alla prima da titolare a San Siro. Bonaventura gioca come centrocampista. Dall'altra parte, senza gli infortunati Botta e Schelotto, Corini schiera nella formazione titolare due giovani di proprietà dell'Inter (il portiere Bardi e il terzino sinistro Biraghi) e in avanti gli ex di turno Birsa, Paloschi Maxi Lopez

Quest'ultimo chiede invano un rigore nel primo tempo. Il Milan aumenta i ritmi nella ripresa e sblocca il risultato grazie al tiro al volo dal limite di Muntari, che poi perde palla rischiando di regalare il pareggio al Chievo, ma il neo-entrato Lazarevic non ne approfitta e vanifica un tre contro uno. Inzaghi decide di sostituire il giapponese Honda, che raddoppia su punizione segnando il suo quarto gol in campionato prima di lasciare il posto a Poli. Grazie a questi tre punti, i rossoneri salgono momentaneamente al quarto posto in classifica con Sampdoria e Verona a quota 11. 

Domenica all'ora di pranzo il Palermo gioca a Empoli dopo la sconfitta in casa con la Lazio, in casa contro il Sassuolo nel pomeriggio. Dopo il derby la Sampdoria riceve l'Atalanta, mentre il Genoa è impegnato a Parma. Sempre alle ore 15 l'Udinese può sfruttare il turno interno col Cesena per consolidare il terzo posto in classifica dietro a Juventus e Roma, che si sfidano nello scontro diretto delle ore 18 a Torino. I granata scendono in campo a Napoli nel posticipo delle ore 20.45, in contemporanea con Fiorentina-Inter.