32
Sono giorni importanti per le mosse future del Milan. Giorni di contatti e incontri, di summit per definire strategie presenti e future. Boban e Maldini hanno un'agenda fitta di impegni e in quest'ottica vanno registrati i contatti con una toccata e fuga in sede degli ultimi giorni di Alessandro Lucci, agente del terzino Davide Calabria.

RINNOVO? - Per la prima volta dopo tempo si è tornati a parlare di rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno 2022. Un prolungamento che, in realtà, era cosa fatta da tempo, ma mai formalizzata. Le parti avevano trovato un accordo per un nuovo contratto con scadenza 30 giugno 2024 e piccolo ritocco dell'ingaggio, ma l'affare è rimasto congelato fino ai contatti odierni.

IL FUTURO RESTA UN REBUS - Per Calabria, infatti, il Milan aveva pensato ad un possibile sacrificio in vista del mercato di gennaio con l'obiettivo di realizzare una plusvalenza importante. Va ricordato che il terzino è un prodotto del settore giovanile rossonero e, per questo, qualunque cifra venisse incassata dalla sua eventuale cessione rappresenterebbe una plusvalenza pulita a bilancio. I piani sono cambiati, Calabria non è più destinato alla partenza a gennaio e, per questo, il Milan è pronto ad accontentare il ragazzo con un nuovo contratto. Il rinnovo non sarà però garanzia per un futuro in rossonero perché anche a fine stagione, in caso di offerta, il club rossonero non potrà che prenderla in considerazione.