208
Un mese e mezzo a gennaio, è tempo di studiare le strategie. In entrata e, soprattutto, in uscita, per ragioni di cassa o per accontentare chi al momento gioca poco e reclama spazio. L'idea di Maldini e Massara è quella di non fare rivoluzioni, di non stravolgere la rosa, ma qualcosa verrà fatto, per rinforzare la squadra e per pianificare il futuro. Faranno la valigia due giocatori che per ragioni diverse non rientrano nei piani: Andrea Conti, legato da un contratto in scadenza a giugno, e Samu Castillejo, che ha ricevuto proposte dalla Liga e dal Genoa, con il nuovo allenatore Shevchenko che lo considera un rinforzo credibile per gennaio.
KESSIE E GLI ALTRI - Discorso diverso, al momento, per un'altra coppia del gruppo che ha visto il campo con il contagocce ovvero Matteo Gabbia, in campo solo 59' contro il Venezia, e Pietro Pellegri, che ha totalizzato 60' spalmati tra Venezia, Spezia e Atalanta: per entrambi non è prevista una partenza, resteranno a Milanello fino al termine della stagione, a caccia spazio. Un capitolo a parte, infine, lo merita Frank Kessie, la cui trattativa per il rinnovo sta andando per le lunghe. Le chance di vederlo firmare un nuovo contratto si assottigliano con il passare dei giorni, ma il suo addio a metà stagione ha chance di materializzarsi sono il caso di buona offerta per lui e per il Milan, che non ha necessità di svenderlo solo con l'obiettivo di non perderlo a zero. Più facile, come successo con Donnarumma e Calhanoglu, che resti fino a fine maggio, per dare il suo contributo nella corsa agli obiettivi prefissati. Con la massima professionalità.