Calciomercato.com

Milan, Leao piace pure al Barcellona: l'indiscrezione

Milan, Leao piace pure al Barcellona: l'indiscrezione

  • Federico Russo
  • 154
La stagione che sta disputando Rafael Leao è quantomeno controversa, infatti se da un lato è contraddistinta da un calo sotto l’aspetto dei numeri (solamente tre gol in campionato fin qui), dall’altro è segnata da una crescita nel movimento senza palla e nell’aiuto allo sviluppo della manovra. Infatti l'attaccante portoghese dialoga di più con i centrocampisti, talvolta accentrando la propria posizione , liberando spazi per i compagni o rifinendo l’azione con ottimi traccianti (sono 7 gli assist in campionato). Come è successo nell’ultima partita contro il Napoli: Giroud viene incontro e scarica il pallone di prima su Leao, che vede il movimento di Theo Hernandez ad attaccare lo spazio lasciato libero dal centravanti francese e lo serve con un ottimo tracciante. Meno ala pura e più rifinitore quindi, chiaro che per completare questo miglioramento dovrebbe tornare ad essere più incisivo in zona gol: Leao non segna in campionato dal 23 settembre, troppo tempo. Altrettanto vero che il classe 1999 rimane uno dei giocatori, se non il giocatore chiave di questa squadra, e i rossoneri non possono fare a meno del miglior Leao. Normale quindi che i top club europei siano interessati al portoghese. Si è già parlato del Paris Saint-Germain, ma secondo Sport si sarebbe aggiunto anche il Barcellona.

SITUAZIONE BLAUGRANA - Il Barcellona ha ancora problemi economici, ma l’idea del club sarebbe quella di firmare comunque una stella per la prossima stagione. Infatti si sta lavorando alla vendita di Barca Studios, che porterebbe nelle casse del club circa 200 milioni di euro. L’idea del presidente Laporta sarebbe quella di fare pochi colpi mirati ad alzare il tasso tecnico della squadra. I profili ricercati sarebbero quelli di un mediano fisico per fare schermo davanti la difesa (il nome uscito è quello di Amadou Onana dell’Everton) e un'ala che possa determinare negli ultimi 15-20 metri. I profili vagliati sarebbero quelli di Leroy Sané, che però dopo il cambio di agente dovrebbe rinnovare con il Bayern Monaco, e Rafael Leao appunto. Il portoghese ha da poco prolungato il contratto col Milan fino a giugno 2028 con la clausola rescissoria salita da 150 a 170 milioni di euro. Arrivare a una cifra del genere è praticamente impossibile per il Barcellona, diverso sarebbe il discorso se ci fosse la possibilità di trattare. Senza dimenticare l’abbondanza di giocatori nel reparto per i blaugrana, che in estate dovrà decidere anche il futuro di Joao Felix, arrivato in prestito secco dall’Atletico Madrid. 

FUTURO MILAN - Anche il futuro del Milan resta attualmente un rebus. Infatti non appare certa la permanenza in panchina di Stefano Pioli. Il rapporto tra i due è molto forte, vista la stima reciproca dovuta anche dal fatto che il talento di Rafael Leao è sbocciato proprio col tecnico italiano. Qualora venisse cambiato allenatore, sarebbe da capire anche la collocazione tattica che avrà il portoghese. Così bisognerà attendere la conclusione di questa stagione del Milan, che ha la possibilità di fare un ottimo percorso in Europa League con l’obiettivo di arrivare in fondo e di continuare a macinare punti in campionato come nelle ultime uscite. Per ottenere questi risultati però sono essenziali le giocate e le sgasate del giocatore più rappresentativo. 

 

Commenti

(154)

Scrivi il tuo commento

Giu7 Milan
Giu7 Milan

Il Barca rischia di non iscriversi al prossimo campionato altro che Leao.....

Altre notizie