Calciomercato.com

Milan, è gelo con Leao. Rinnovo in stallo e con Maldini ormai sono scintille: il motivo

Milan, è gelo con Leao. Rinnovo in stallo e con Maldini ormai sono scintille: il motivo

  • Redazione CM
Qualcosa è cambiato tra il Milan e Rafael Leao, magari il rapporto non si è del tutto incrinato ma l’accelerazione tanto attesa dopo l’offerta da 7 milioni presentata al giocatore non c’è stata. Anzi. Dal club filtra ancora ottimismo ma si è di fatti in una pausa di riflessione. Le parti si raggiorneranno ma il rischio rottura ora inizia a far capolino. Dall’idea di legarsi fino al 2027 alle scintille delle ultime settimane, la storia d’amore tra il portoghese e la società sta vivendo una fase delicata e a determinarla è stata l’ormai famosa clausola di 150 milioni che qualsiasi club deve pagare per accaparrarsi Leao. E che lo stesso Rafa, e la sua famiglia, vogliono che si dimezzi fino ad arrivare a 70, o al massimo ad 80 nel nuovo contratto. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Maldini e Massara vedevano di buon occhio l’opzione di toglierla del tutto, ma mai hanno preso in considerazione l’idea di dimezzare il valore del proprio giocatore simbolo, per il quale il Chelsea in estate si era spinto ad offrire anche 120 milioni.

Non è una corsa contro il tempo, certo, ma la scadenza dell’attuale accordo nel 2024 mette comunque fretta al Milan. Iniziare la prossima stagione con Leao con un piede sulla porta potrebbe essere un autogol che lo stesso mercato attuale sconsiglia di fare. C’è sempre più gelo tra i protagonisti di questa vicenda: tra la dirigenza rossonera e i, tanti, rappresentanti del giocatore, da Jorge Mendes, consigliere del padre Antonio, all’avvocato Ted Dimvula, suo procuratore almeno fino al febbraio 2024 e tra gli stessi uomini di Leao. Il Milan ha provato a far leva sul giocatore, invano. Le prestazioni di Leao sono calate a picco, come la classifica della squadra di Pioli, e l’esclusione con il Sassuolo ha fatto rumore. Se in precedenza il giocatore aveva fatto intendere più volte di voler proseguire con i rossoneri e aveva dimostrato come la questione rinnovo non impattasse sul suo gioco, ora la situazione è cambiata. In campo Leao non ride più, i rapporti con il club si sono raffreddati e i tifosi iniziano a temere di dover dire davvero addio al loro idolo.
 

Altre notizie