121
Calcio in sospeso. Le squadre di Serie A non sanno ancora se e quando potranno tornare ad allenarsi (4, 11 o 18 maggio?) e a giocare (30 maggio, 6 o 13 giugno?). Intanto oggi c'è l'Esecutivo Uefa, chiamato a fissare i criteri per la qualificazione alle coppe europee nella prossima stagione qualora in questa alcuni campionati non dovessero riprendere e terminare entro il 3 agosto. Dedicando il resto del mese di agosto a Champions ed Europa League. 

Sullo sfondo riappare l'ipotesi dei play-off, una soluzione già indicata dal presidente federale Gravina. Le federazioni nazionali devono comunicare all'Uefa il format entro il 25 maggio e poi le squadre qualificate alle coppe europee. Stilando una classifica, senza wild card e non tenendo conto di ranking storici. Se non dovesse concludersi questo campionato di Serie A, conterà la media punti. In tal caso, come si legge su La Repubblica, l'Hellas Verona andrebbe in Europa League mentre il Milan sarebbe fuori dalle coppe. L'attuale classifica vede i rossoneri al settimo posto a quota 36 punti, uno in più dei veneti che però hanno giocato una partita in meno.