139
La cessione del Milan dal fondo Elliott a RedBird non porterà soldi freschi soltanto nelle casse del fondo americano attuale proprietario del club, ma c'è un terzo elemento che, in virtù degli accordi sottoscritti al momento dell'arrivo a Milano, avrà diritto a una percentuale per la vendita del club: l'amministratore delegato Ivan Gazidis.

20 MILIONI PER GAZIDIS - L'accordo fra l'ex Arsenal e il Milan prevede infatti che Gazidis possa incassare il 5% sulla plusvalenza della cessione del club. Secondo quanto riportato da Verità&Affari, avendo Elliott investito circa 800 milioni di euro, con una valutazione di vendita da 1 miliardo e 230 milioni, all'attuale ad spetterebbero circa 20 milioni di euro. Si tratta di un vero e proprio premio dovuto al fatto che se il Milan è tornato in Europa, ha vinto lo scudetto ed evidentemente aumentato il suo valore, una parte non inconsistente del merito è dell’amministratore delegato.

CIFRE -
Resta però un po' di incertezza, poiché il passaggio di proprietà, quello dal fondo Elliott a RedBird è dominato da una nebuolsità sulle reali cifre dell'operazione. È infatti previsto al momento un vendor loan fino a un massimo di 600 milioni del venditore all’acquirente. La cifra potrebbe scendere (anche per Gazidis) in base a come andrà il fund rising portato avanti da Cardinale negli States.