82
Nella Milano rossonera, al di là del 'problema stadio', oggi ce n'è da risolverne un altro: Franck Kessie. Il centrocampista del Milan è tornato dagli impegni con la Costa d'Avorio e ha fatto i conti con i piani alti della società milanista dopo la lite con Biglia nel derby perso contro l'Inter prima della sosta. Mattinata a Casa Milan, pomeriggio a Milanello: il Kessie day è andato così. 

INCONTRO CON LEO E MALDINI - In mattinata la visita in sede, il confronto con Leonardo e Maldini, dirigenti del Milan, e la multa prevista dal regolamento interno. La settimana scorsa era stato convocato il suo agente, ora è stato il turno del 79 milanista. 40mila euro di multa, con presenza del sindacato che è di prassi quando la sanzione è superiore alla percentuale di stipendio interessata in casi come questo. L'ivoriano, poi, nel primo pomeriggio si è recato a Milanello. 

ABBRACCIO CON BIGLIA - La squadra si è allenata al mattino agli ordini di Gattuso, Kessie è arrivato quando i suoi compagni stavano lasciando il Centro Sportivo; tra questi c'era Lucas Biglia, con il quale, come riporta Sky Sport, c'è stato un abbraccio. I compagni sono andati via, Gattuso è rimasto: ma il confronto col tecnico, per ricucire lo strappo, è stato rimandato. Con l'ex Atalanta che ha iniziato a svolgere un lavoro personalizzato, allenandosi da solo. Con la Sampdoria, sabato, salvo sorprese, resterà fuori.