5
Il difensore del Milan, Simon Kjaer, ha parlato a Sky Sport dopo la vittoria contro la Sampdoria: "Sono felice per la vittoria e per la squadra, è stata una partita molto dura. Sono molto stanco, ma molto felice. Abbiamo tanti giocatori che in questo sistema può giocare molto bene, a Leao ho detto che se lui continua a fare la differenza corriamo noi per lui. Con il calendario che abbiamo sarà difficile fare tanti esperimenti, ma ci siamo e alla fine deciderà il mister”.

SULLA SQUADRA - "C’è molta fame e voglia di migliorarsi, sia noi che la squadra. La mentalità è molto molto buona, abbiamo tanti giocatori per ogni ruolo e questo fa bene a tutti. Ognuno ogni giorno deve dare il massimo e allenarsi bene. Abbiamo un’ottima squadra e un ottimo gruppo, stiamo bene insieme e questo fa la differenza. Siamo una grande famiglia, ma una famiglia che vuole vincere”.

PRONTI PER LA CHAMPIONS? - "Assolutamente sì, il modulo che utilizziamo noi forse è più europeo che italiano. Il calcio è cambiato molto, dobbiamo imparare a sfruttare meglio le occasioni che abbiamo durante la partita, ovviamente se giochiamo in Serie A dobbiamo essere bravi anche a difendere”.

SULL'INFORTUNIO - "Per me è stato molto importante prendere un giorno alla volta, se avessi cominciato a guardare troppo avanti avrei rischiato di complicare il mio lavoro. Sicuramente sono contento di non avere avuto questo infortunio quando avevo 22 anni”.