285
Il Milan di Stefano Pioli è caduto per la prima volta in stagione in Serie A. Il 4-3 di Firenze brucia come sale sulle ferite, anche perché i rossoneri hanno perso la possibilità di portarsi in vetta senza la compagnia del Napoli, che ha perso nella trasferta di San Siro contro l'Inter, ora distante "solo" 4 punti. La delusione più grande è arrivata per quanto riguarda il reparto difensivo, che tra errori marchiani e di lettura non ha saputo assolutamente reggere l'impeto con l'attacco della Fioretnna: il portiere di riserva Tatarusanu e il "quarto" centrale Gabbia hanno deluso sul primo e sul terzo gol, mentre il quarto è piena responsabilità di uno dei titolarissimi, Theo Hernandez, non nuovo a svarioni come quello che ha portato alla doppietta di Vlahovic.

15 GOL SUBITI, APPROCCIO SBAGLIATO E UNA SU 11 CON LA PORTA INVIOLATA - Quel che impressiona però è il dato che riguarda le reti subite in campionato finora, al termine della tredicesima giornata: quindici gol incassati, più di uno di media a gara. Decisamente troppi per una squadra che vuole vincere lo scudetto, per quanto il peso offensivo e il gioco d'attacco siano condizionanti in questo ambito. Al di là degli errori dei singoli è tutta la fase difensiva a mostrare delle lacune, soprattutto nell'approccio alle partite, con diversi gol subiti nella prima parte di gara: negli ultimi appuntamenti, 2 contro il Verona. uno contro il Porto, uno contro l'Inter e 2 contro la Fiorentina. Nelle ultime undici partite la porta del Diavolo è rimasta inviolata soltanto contro il Torino, mentre in tutte le altre la difesa di Pioli ha incassato almeno una rete. 
 
L'ASSENZA DI TOMORI E' UN MACIGNO - Spesso la bravura e la compatibilità della coppia Tomori-Kjaer hanno salvato la situazione, ma quando uno dei due manca i problemi aumentano vigorosamente: il danese è stato uno dei migliori anche a Firenze, mentre l'inglese ha dovuto alzare bandiera bianca, a causa di un problema all'anca. Era la prima volta in stagione e si è visto: a parte gli errori di Gabbia, la retroguardia ha risentito pesantemente dell'assenza dell'ex Chelsea, il difensore più veloce e il migliore a difendere a campo aperto. 
QUANDO NON C'E' IL MILAN PRENDE 3 GOL... - Non è un caso che in tre delle ultime quattro volte nelle quali il Milan ha incassato almeno 3 reti, il classe 1997 fosse assente, ad eccezione del 3-0 della passata stagione contro la Lazio di Simone Inzaghi, una delle peggiori prestazioni di Tomori in rossonero: il 4-3 del Franchi, il 3-0 e il 4-2 nei derby contro l'Inter e il 5-0 di Bergamo contro l'Atalanta. I numeri non mentono mai. 

@AleDigio89