Calciomercato.com

Milan, la strategia per il colpo in attacco: la verità su Jovic e Lacazette

Milan, la strategia per il colpo in attacco: la verità su Jovic e Lacazette

  • Daniele Longo
    Daniele Longo
Pochi innesti ma mirati. Il Milan si muoverà con oculatezza sul mercato di gennaio, alla ricerca di un nuovo difensore che possa sostituire l’infortunato Simon Kjaer. Maldini e Massara hanno grande fiducia sulla rosa allestita la scorsa estate e hanno intenzione di intervenire solo se si dovessero presentare delle opportunità importanti. Una arriva da Londra, più precisamente dall’Arsenal: nei giorni scorsi alcuni intermediari hanno proposto Alexandre Lacazette, attaccante francese classe 1991 legato ai Gunners con un contratto in scadenza nel luglio del 2022. Una pista che, al momento, non sembra scaldare particolarmente la dirigenza rossonera anche per via di un ingaggio elevato (intorno ai 9 milioni).

Ascolta "Milan, la strategia per il colpo in attacco: la verità su Jovic e Lacazette" su Spreaker.


RISPUNTA JOVIC - Attenzione alle possibili traiettorie con il Real Madrid, club amico e con il quale Maldini ha già concluso delle operazioni importanti nel recente passato come quelle di Theo Hernandez e Brahim Díaz. Il Milan resta vigile su Luka Jovic, un profilo che piace tanto e che è stato vicinissimo al trasferimento in rossonero 12 mesi fa. Maldini e Massara dialogano spesso con il suo agente Fali Ramadani ma, al momento, non c’è una vera e propria trattativa perché la priorità del club di via Aldo Rossi è verificare il ritorno a pieno regime di Giroud e Rebic. La sensazione è che un investimento in attacco verrà rimandato alla prossima estate, da tenere in lista anche Julian Alvarez del River Plate e Agustin del Penarol. A meno che non si presentino delle occasioni a prezzo di saldo proprio dalla Spagna…

Altre notizie