68
"Zlatan fa bene a parlare di scudetto", queste le parole di Stefano Pioli nel post partita di Fiorentina-Milan. Anche se l'allenatore rossonero ha utilizzato il "vogliamo tornare in Champions", per indicare il vero obiettivo del Diavolo. Il distacco dall'Inter è di 6 punti, ma i nerazzurri hanno una partita in meno e soprattutto lo scontro diretto a favore. Insomma lo Scudetto sembra più andare verso l'altra sponda del Naviglio, anche perché nemmeno la storia è dalla parte degli uomini di Pioli.

Quante volte in passato la squadra che era in testa a 10 giornate dalla fine non ha poi vinto il campionato? (In realtà per l'Inter sono 11, dovendo recuperare il match col Sassuolo). Ebbene, nell'era dei tre punti, è capitato soltanto 4 volte dal 1995 al 2020. Nel '99 a godere fu proprio il Milan: la Lazio era in testa dopo 24 turni (era una Serie A con 18 squadre al via), ma furono i rossoneri a diventare campioni d'Italia. L'anno successivo i biancocelesti si consolarono infliggendo la stessa sorte alla Juve, capolista a +4 alla 24esima.
Nel 2002 lo psicodramma dell'Inter: dopo 24 giornate era in testa insieme alla Roma, a +1 sulla Juve, ma chiuse terza in quel 5 maggio che ancora agita gli incubi nerazzurri. Ultimo ribaltone nel 2012, quando la Juve di Conte recuperò i 4 punti di ritardo che aveva sul Milan di Allegri alla 28esima. Per i rossoneri, quello resterà sempre il campionato "del gol di Muntari".

Meglio guardare avanti, allora, sognando un'impresa inedita ai danni dell'Inter: chiudere un gap di 4 lunghezze di svantaggio a 10 giornate dalla fine è il massimo che è stato realizzato in passato, fare meglio significherebbe fare storia.