221
Fenomeno in Germania con l’Eintracht Francoforte, meteora al Real Madrid. In molti  si chiedono quale sia il vero Jovic considerando il rendimento altalenante delle ultime stagioni. Il talento di certo non manca all’attaccante serbo che ora va alla ricerca di un salto di qualità dal punto di vista mentale. Luka vuole un club che gli dia fiducia e spazio, il suo agente Ramadani è al lavoro da mesi per trovare la migliore soluzione. Che potrebbe rispondere al nome del Milan: i rossoneri sono stati vicinissimi a Jovic al mercato di gennaio e mantengono aperta una porta in caso di fumata nera nell’affare Giroud con il Chelsea.

Ascolta "Milan, non solo Giroud: Maldini fa partire la missione Jovic con il Real" su Spreaker.

Il PIANO B - Nel calcio l’imprevedibile è dietro l’angolo, per  questo motivo il Milan non guarda solo al francese come pedina per rinforzare l’attacco. Giroud resta il main target, Jovic il piano B. Maldini e Massara stanno definendo l’affare Brahim con il Real Madrid e hanno chiesto nuove informazioni sulla situazione dell’ex Eintracht Francoforte. Ancelotti non sembra voler puntare sul rilancio di Jovic che potrebbe lasciare i Blancos in prestito biennale con obbligo di riscatto. Il Milan ci pensa, il nuovo attaccante può arrivare dalla Liga.