403
Il giorno dopo le confidenze di Silvio Berlusconi, che ha espresso diversi dubbi sulla solidità finanziaria del nuovo Milan, dalla Cina arrivano nuove notizie a gettare delle ombre sul presidente rossonero, Yonghong Li. Come dimostra un documento trovato da alcuni tifosi e che sta circolando su Twitter, la Rossoneri Sport Investment Co., società fondata per acquisire la maggioranza del club di via Aldo Rossi da Fininvest, ha ricevuto lo scorso 28 agosto un prestito di 8,3 milioni di dollari (65 milioni di dollari di Hong Kong, circa 7 milioni di euro) dalla Jin Bao Bao Holdings Limited, società che ha sede legale alle Isole Cayman.

NUOVE OMBRE - A fare da tramite, secondo quanto emerge dal documento, la Great Earn Interntional di Hong Kong, la società che ha prestato i soldi alla holding di Yonghong Li. Gli interessi sul prestito sono del 14 per cento all'anno e, come riporta Il Sole 24 Ore, questi 7 milioni sarebbero serviti a finanziare una parte dell'aumento di capitale del club rossonero della scorsa estate. Un nuovo finanziatore, dunque, per il Milan. La cui stabilità economica è sempre più in discussione.