Si respira aria di rivoluzione in casa Milan. La sconfitta subita a San Siro contro il Benevento ultimo e retrocesso al termine della giornata ha lasciato strascichi importanti sia nella gestione tecnica che societaria. L'incontro con la Uefa per il Fair play finanziario ha soltanto peggiorato ú a situazione già tesa in partenza e ora a farne le spese potrebbe addirittura essere il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli.

RAPPORTO INCRINATO - La sconfitta col Benevento, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, ha incrinato un rapporto che sembrava solido. Mirabelli nel post partita ci ha messo la faccia in prima persona per difendere, in parte, anche l'operato di Rino Gattuso nelle gare post-rinnovo. Serve la svolta, é evidente, ma dalla Cina non sono contenti di come é stato investito il ricco budget estivo.

ELLIOT CHIEDE UN NUOVO PROGETTO TECNICO - Chi peró sta spingendo per un progetto tecnico completamente rinnovato anche a partire dalla carica del direttore sportivo, sempre secondo la rosea, é il fondo statunitense Elliott, sempre più importante nelle scelte strategiche del club e pronto a subentrare a Yonghong Li. É proprio con Elliott che Mirabelli rischia maggiormente e il suo futuro al Milan é sempre più in discussione.