Calciomercato.com

Milan, Pioli cambia e sceglie Adli per il Dortmund: messaggio mercato a Krunic

Milan, Pioli cambia e sceglie Adli per il Dortmund: messaggio mercato a Krunic

  • ET e DL
  • 143
Milan-Borussia Dortmund non è una partita di Champions come le altre. Vale tanto, tantissimo a livello economico (LEGGI QUI) e ancor più a livello mentale. Per questo Stefano Pioli non vuole lasciare nulla al caso per quella che è a tutti gli effetti la partita più decisiva della stagione. E allora anche le scelte di formazione possono cambiare di ora in ora in base a sensazioni, confronti e tattiche. Per questo, se nella serata di ieri sembrava Rade Krunic il principale candidato ad essere schierato davanti alla difesa, oggi è invece Yacine Adli ad essere in vantaggio per partire dal 1'.


SVOLTA A SORPRESA - Una scelta quasi a sorpresa perché da quando è rientrato dall'infortunio muscolare che lo aveva fermato, e che aveva lanciato il francese fra i titolari, Krunic non aveva più saltato una partita e i soli 6 minuti giocati contro la Fiorentina al rientro dalla sosta sembravano un segnale lanciato verso la titolarità in Champions contro il Borussia Dortmund. Al contrario Adli, dopo le 4 gare consecutive da titolare in assenza del bosniaco era sparito dai radar trovando soltanto 45 minuti in campo nella sconfitta contro l'Udniese. 

MESSAGGIO MERCATO? - Qualcosa è successo, o forse sta succedendo, perché nel corso della sosta si sono intensificati i rumors sul futuro di Krunic che da un lato stava trattando senza successo il rinnovo del contratto in scadenza 30 giugno 2025 e dall'altro è stato corteggiato con forza dal Fenerbahrce del connazionale Dzeko che lo vorrebbe con sé in Turchia già a gennaio. Che questa scelta, nella gara più importante dell'anno, sia un messaggio al giocatore? La certezza è che la distanza sul tanto chiacchierato rinnovo è tanta (2 milioni netti più 500mila di bonus la proposta del Milan, 3 milioni di base fissa la richiesta) e nella partita più importante della stagione non ci sarà, almeno dal 1'.

Altre notizie