25
Dopo oltre due mesi dall'infortunio al ginocchio, Alexis Saelemaekers è tornato a disposizione di Stefano Pioli. L'esterno del Milan, si è infatti allenato con la squadra ed ha svolto l'intera sessione ad eccezione della partitella finale. La lesione parziale del legamento collaterale mediale è ormai quindi un ricordo e avrà adesso quasi un mese di tempo per ritrovare la migliore condizione in vista del match contro la Salernitana il 4 gennaio. La sua assenza ha pesato soprattutto in termini numerici, visto che anche Messias ha avuto qualche acciacco tra ottobre e novembre, costringendo Pioli a trovare soluzioni alternative sulla destra. 

Il belga sarà di nuovo a disposizione da gennaio quindi, un mese in cui cercherà di ritrovare la titolarità ma anche il mese in cui si riaprirà il mercato. E non è un segreto che nell'idea del Milan ci sia sempre l'obiettivo di rinforzare la fascia destra. In estate, Maldini e Massara ci avevano provato con Hakim Ziyech. Aver utilizzato gran parte del budget per De Ketelaere e la mancata cessione di uno tra Messias e Saelemaekers ha però complicato il suo arrivo. Negli ultimi giorni, le grandi prestazioni del marocchino in Qatar hanno riacceso la fiammella e le speranze dei tifosi rossoneri. Un posto però al momento occupato dal belga e da Messias, che da un anno e mezzo si contendono la maglia da titolare ma si ritrovano "uniti" nell'allontanare lo spauracchio Ziyech.