253
Il Milan è solido. E riparte dalla sua difesa. Un solo gol subito, su un dubbio rigore, contro il Nizza, poi porta blindata contro Valencia e Real Madrid: Tomori in formato campionato, Romagnoli su alti livelli, contro le Merengues Pioli ha anche riabbracciato Simon Kjaer, che ha giocato per qualche minuto con la fascia al braccio. Ah, e Maignan sta facendo il suo: reattivo e pronto sulle conclusioni da fuori, ha ipnotizzato Bale dal dischetto. Bella, quindi, la mentalità della linea difensiva milanista, oltre al lavoro in interdizione dei centrocampisti, considerando che mancano sia Kessie che Bennacer. Gol non presi, quindi, ma anche gol da fare. E, nel trittico di amichevoli, i ragazzi di Pioli ne hanno realizzato solamente uno. 

UN SOLO GOL -
Olivier Giroud all'esordio, sfruttato una palla inattiva. Poi, nulla. Una sola rete in tre partite, con il palo di Theo Hernandez di oggi, sottolineano quello che è un problema nel Milan attuale: il gol. Ma non tanto nella figura del centravanti, perché Giroud si muove per aprire spazi ai compagni, dialogare con loro (bellissimi i 3 colpi di tacco tutti utili a sviluppare la manovra), perché Ibra è ancora out, ma quanto in quella dei trequartisti.
I NOMI - Brahim Diaz non innesca, Saelemakers dà equilibrio ma fa confusione quando c'è da rifinire, Leao a sinistra è più efficace che da centravanti ma impreciso e incostante. Urge, quindi, fantasia, lì dove il Milan è al lavoro: profili intercambiabili, con gol e assist nei piedi, che possano giocare sulla fascia come da trequarti. Come Josip Ilicic, come Ziyech, come Vlasic, come Isco, come James: tutti profili che Maldini e Massara stanno sondando e, per i quali, stanno cercando il momento giusto per agire. Per lo sloveno i rossoneri aspettano gli sconti di fine sessione, quando l'Atalanta può abbassare il prezzo (ora chiede 8 milioni di euro), per il marocchino del Chelsea stesso discorso, con la possibilità di abbracciarlo in prestito al termine del mercato (coi Blues che dopo Lukaku si occuperanno delle uscite); per il croato si cerca di capire se ci sarà un'apertura al prestito con diritto di riscatto; per lo spagnolo e il colombiano, invece, le decisioni di Ancelotti e quelle dell'Everton. Cinque profili, due posti: il Milan cerca fantasia. Quella in grado di portare al gol. 

@AngeTaglieri88