58
A Zlatan Ibrahimovic non basta un assist sul 4-1 ad Ante Rebic in un match dominato dal suo Milan contro il Bologna. Lo svedese subito dopo il passaggio vincente per il croato è stato sostituito da Pioli, esattamente al 61': al suo posto è subentrato Rafael Leao. L'allenatore rossonero ha preferito farlo rifiatare 30 minuti per le prossime gare, ma Ibra non l’ha presa bene, anzi.

“All'allenatore ha detto che voleva rimanere in campo, indicando il terreno di gioco e dicendo che poteva togliere un altro dei suoi compagni”, riferisce l'inviato di Dazn a bordocampo. Ibra non ha per nulla preso bene la sostituzione, anzi: era molto nervoso perché voleva trovare il gol. Si è seduto in panchina e ha osservato i compagni in campo fino al termine del match. 

A fine gara, poi, è intervenuto Pioli per fare chiarezza su quanto accaduto con lo svedese: "​Ha detto qualcosa ma onestamente non ho capito. E’ normale che debba anche gestirlo, è stato un punto di riferimento per la squadra ma giocando così tanto devo gestire un po’ le forze di tutti”. Pioli ha sostituito Ibra solo per farlo rifiatare in vista del match infrasettimanale col Sassuolo, ma lo svedese non ha gradito e non ha fatto nulla per nasconderlo. Anzi, tutt'altro.