385
Sandro Tonali è uno dei talenti più importanti del calcio italiano. Con il Brescia aveva incantato tutti alla sua prima stagione in serie A, ora è alla ricerca di ​equilibrio ed è normale che sia così per un giocatore che sembra già che giochi da una vita ma che compirà soltanto 21 anni il prossimo 8 maggio. Dopo un avvio di stagione timido si è reso protagonista di prestazioni sempre più convincenti sia in fase di regia che d'interdizione. Anche grazie alle carezze che non sono mancate da parte del Milan: Pioli sa di aver di fronte un classe 2000, catapultato in una realtà completamente diversa dalla sua Brescia da cui è arrivato in estate. E al quale va concesso del tempo, come accaduto in precedenza con Ismael Bennacer, arrivato dall’Empoli e all'inizio in difficoltà in rossonero.

Ascolta "Milan, tutta la verità sul futuro di Tonali: comunicazione già arrivata, quei 10 milioni..." su Spreaker.
DECISIONE PRESA - Sandro Tonali è sempre più inserito nel tessuto rossonero, parte integrante di un progetto che mira a crescere stagione dopo stagione. Ha tempo, ne avrà anche in futuro, per alzare l'asticella: il Milan non ha alcun dubbio sull’investimento fatto e quei dieci milioni versati  già versati nelle  casse del Brescia sono una garanzia d'acquisto per la prossima estate. Al netto di quelle che sono le indiscrezioni circolate negli ultimi giorni su un possibile futuro diverso rispetto ai piani iniziali. Il club di via Aldo Rossi  lo riscatterà nelle prossime settimane per 15 milioni, altri 10 di bonus sono legati al raggiungimento di vari obiettivi. Perché un gioiello strappato alla concorrenza di Inter, Barcellona e Manchester United va solo aspettato senza fretta.