Calciomercato.com

Milanmania: il Diavolo non è più Leao-dipendente. Ma le amnesie difensive preoccupano

Milanmania: il Diavolo non è più Leao-dipendente. Ma le amnesie difensive preoccupano

  • Andrea Longoni
  • 160
Bella vittoria del Milan a Bologna: non si può pretendere oggi di giocare 90 minuti di altissimo livello. Siamo ad agosto e per forza di cose, con tanti nuovi, la squadra è ancora un cantiere. Sono molto contento del primo tempo, con una mezz'ora di calcio di grande qualità. C'è una fantastica notizia: non è più un Milan Leao-dipendente. Cosa molto positiva per Pioli e il popolo rossonero, e decisamente negativa per le difese avversarie. I due gol sono stati costruiti dalla fascia destra, dai piedi di Pulisic. Un anno fa si giocava soltanto a sinistra e a tratti lo schema principale era palla a Leao e qualcosa accadrà. Se il buongiorno si vede dal mattino, credo che quest'anno avremo tante soddisfazioni anche dalla fascia destra: oltre a Pulisic, lo ricordiamo, ci sono molte aspettative anche su Chukwueze. L'americano ha impressionato, soprattutto nella prima frazione, con giocate di grande qualità.

Tra gli appunti sparsi in chiave mercato, c'è da sottolineare che Okafor può fare il 9 di movimento, ma che lì servirebbe una vera alternativa per caratteristiche a Giroud. Ci stiamo lavorando e credo che nei prossimi giorni il rinforzo arriverà.

Molto bene la squadra in avanti, ma dietro sempre le solite amnesie. Tomori ha sempre l'errore tra i piedi, lo stesso Kalulu ha regalato loro un pallone molto pericoloso e in generale si è rischiato troppo dalle parti di Calabria, poco aiutato dai compagni (Loftus-Cheek deve ancora entrare nei meccanismi e, vista la stazza, trovare ancora la condizione migliore). Dietro si balla troppo e va trovato al più presto l'equilibrio.

Capitolo Krunic: in rosa è forse l'unico che può fare quel ruolo. Non ho nulla contro di lui, ma servirebbe alzare il livello con un giocatore più forte. In ogni caso, serve anche un'alternativa in quella posizione: Adli ha più qualità, ma non fa legna. 

Speriamo di chiudere bene questo mercato e di non avere a regime né lacune, né rimpianti.

Altre notizie