19
Ogni estate, da almeno quattro anni a questa parte, è il pezzo pregiato che può essere sacrificato. A patto però che arrivi l’offerta giusta. E proposte per Sergej Milinkovic ne sono pervenute tante negli anni scorsi alla Lazio, ma mai con la cifra ritenuta congrua dalla società. Che fino a un anno fa per il centrocampista prendeva in considerazione solo offerte dai 100 milioni in su.

Il suo valore attuale, da mercato post Covid, si aggira sui 60 milioni di euro. Ma, sempre secondo la Gazzetta dello Sport, la valutazione data dal club biancoceleste al gioiello serbo resta molto più alta: di almeno 80 milioni. Anche perché il giocatore è blindato (ha un contratto con scadenza luglio 2024) e a Roma si trova decisamente bene. Partirà solo se e solo quando a Formello arriverà la proposta migliore per lui e per la Lazio.