89
Il 2021/22 resterà per sempre nella mente e nel cuore di Fabio Miretti. È stata la stagione in cui il mondo del calcio, al di fuori degli addetti ai lavori che già lo conoscevano, ha scoperto le sue qualità. La stagione in cui la Juventus di Massimiliano Allegri ha deciso di lanciarlo tra i "grandi", la stagione in cui ha raggiunto la maturità, in campo e fuori, visti gli esami che ha sostenuto nelle scorse settimane. Infine, la stagione in cui ha raggiunto anche la convocazione nella Nazionale maggiore, quella del ct Roberto Mancini, che lo ha chiamato per uno stage.

TRA JUVE E MONZA - Dopo quel breve assaggio, la maglia dell'Italia il classe 2003 non se l'è mai tolta. Prima l'Under 21, poi l'Under 19. Ora qualche giorno di pausa, per recuperare le energie dopo mesi molto intensi, prima di ripartire e scoprire cos'altro gli riserverà il futuro. La Juventus vorrebbe portarlo in ritiro, farlo valutare nuovamente da Allegri e poi decidere se tenerlo in rosa o cederlo in prestito. Il Monza, settimana scorsa, lo ha chiesto direttamente ai bianconeri e aspetta di avere una risposta. Ancora qualche giorno e si saprà di più: dopo un anno da sogno, Miretti non vuole fermarsi.