3
"In un calcio ormai privo di esempi da seguire e positività, ma sempre più basato sul denaro e sul ritorno economico, e funestato da eventi che con il pallone non hanno nulla a che vedere, questa rubrica vuole proporre un momento di svago settimanale che ci riavvicini allo sport più bello del mondo, legato al campo di gioco ma non solo, anche ai social, alle iniziative di beneficenza e a storie da raccontare: il calcio è felicità, il calcio è passione, il calcio è "Momenti Di Gioia"".

Una leggenda rimane tale, anche quando cambia vita e lavoro: George Weah, ex stella del Milan e Pallone d'Oro 1995, oggi presidente della Liberia, ha registrato una canzone per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla lotta contro il Coronavirus. L'ex attaccante rossonero ha prestato la propria voce per combattere la diffusione del morbo, registrando in inglese con il gruppo locale Rabbis.

TESTO EDUCATIVO E DIVULGATIVO: 'LAVIAMOCI LE MANI' - La canzone si chiama "Let stand together to fight coronavirus", un pezzo con testo educativo e divulgativo, che esorta la popolazione a lavarsi correttamente le mani: "Potrebbe essere tua madre, potrebbe essere tuo padre, i tuoi fratelli o le tue sorelle. Stiamo tutti insieme per combattere questo sporco virus". Un portavoce del presidente ha dichiarato: "La maggior parte delle persone in Liberia non ha accesso a Internet, ma tutti ascoltano la radio. La canzone verrà trasmessa nelle stazioni di tutto il paese per trasmettere adeguatamente il messaggio" 

LA CANZONE PER EBOLA - Nel 2014 Weah aveva registrato una canzone contro Ebola, con il musicista ghanese Sidney, intitolata "All arise and sing together to fight Ebola" per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'epidemia che aveva colpito anche il suo paese. A oggi, fortunatamente, la Liberia conta solo 3 casi di persone che hanno contratto il COVID-19. Ma l'ex leggenda del Milan vuole prevenire. 

@AleDigio89