Commenta per primo

In un pomeriggio freddissimo sono i fischi dei tifosi del Monza a riscaldare l'ambiente. Pessima partita dei brianzoli, che non trovano mai la via della porta: è infatti la Reggiana a dirigere il match e a dare l'impressione di poter affondare ogni volta che vuole. Il risultato (0-2) parla chiaro, ma il passivo per il Monza poteva essere anche peggiore. Il gol che apre le marcature è di Rossi, che raccoglie un angolo di Viapiana e infila Castelli con un bel rasoterra sul secondo palo al 7' del primo tempo. Il raddoppio che chiude definitivamente il match arriva su un rigore contestato, trasformato al 51' da Alessi.

MONZA

L'allenatore del Monza, Gianfranco Motta: 'E' un periodo negativo, ora non so cosa potrà succedere. Io di certo non mi dimetto, perché dovrei farlo? Anche se la società riterrà opportuno un cambio di allenatore, io in ogni caso le sarò sempre grato per la possibilità che mi ha dato di allenare. Ma fino ad ora non ho parlato con nessuno della società, dopo la partita. Dopo Biso, siamo alla ricerca di un attaccante, non dobbiamo assolutamente sbagliare il giocatore da prendere; nella nostra lista c'erano due-tre attaccanti papabili, due sono ormai andati, ne rimane uno che sarebbe perfetto. Non vi dico il nome, ma non va bene per motivi economici. Abbiamo contattato Bernardo Corradi, ma per venire da noi dovrebbe fare una scelta di cuore: venire qua e giocare praticamente gratis. Così come Matteo Ferrari, che si è detto contento del nostro interessamento, ma è in trattativa con un club statunitense, con cui noi ovviamente non possiamo competere a livello economico. Di certo c'è che a noi un attaccante serve. Valagussa è stato tenuto a riposo non per questioni di mercato, ma perché aveva bisogno di riposare, non andrà via a gennaio'.

REGGIANA

L'allenatore della Reggiana, Lamberto Zauli: 'Quelli di oggi sono tre punti importanti per la classifica, ora siamo a +5 sulla Spal. La prima vittoria, quella di settimana scorsa con il Pavia, è stata fondamentale. Oggi abbiamo fatto un primo tempo splendido, dobbiamo lottare così su ogni pallone, sono molto contento della prestazione, dell'atteggiamento della squadra e della voglia dei giocatori, inoltre non abbiamo subito gol. Dobbiamo continuare così, gli attaccanti devono essere i primi difensori. Sottolineo la prestazione di Panizzi, classe '94, entrato nella prima frazione di gioco per Sperotto, che nonostante la sua giovane età è un giocatore fortissimo, serio: l'ho inserito in campo senza paura, gli ho detto solo di divertirsi'.