Commenta per primo

Al 'Brianteo' di Monza va in scena una partita molto combattuta e ricca di occasioni: finisce con un giusto pareggio per 1-1, che ha visto Monza e Sorrento dividersi le due frazioni di gioco. Meglio i lombardi nel primo tempo, i campani nel secondo. Dopo alcuni minuti di studio è Fiuzzi a sbloccare di testa per il Monza al 22'. La formazione di De Petrillo crea molto senza concretizzare fino al 45' e per i primi minuti della ripresa. Al 64' un rigore di Bettanin, quasi parato da Westerveld, riporta la gara in parità. Il Monza sparisce dal campo e il Sorrento sfiora la vittoria colpendo per due volte il palo. Un pareggio tutto sommato giusto, anche se le occasioni migliori alla fine sono arrivate per la squadra campana. Nel Monza a fine partita scoppia il caso Samb, convocato dall'allenatore ma confinato in tribuna per una scelta della società, che si è rifiutata di approfondire non fornendo ulteriori spiegazioni.   

MONZA

L'allenatore del Monza, Alessio De Petrillo: 'Nel primo tempo abbiamo fatto quasi un capolavoro e ci stava forse anche il gol del raddoppio; nella ripresa il rigore è stato fatale, come un dritto per un pugile. Da quel momento siamo spariti dal campo e siamo stati fortunati. Il pareggio è in ogni modo il risultato più giusto. Sono felice della prova soprattutto da parte dei giovani, che hanno sofferto anche perché avevano davanti una squadra con giocatori dal curriculum di tutto rispetto; questo aiuta loro a crescere e di conseguenza ne trae beneficio tutta la squadra. Samb? Mi è stato detto dalla società che non doveva scendere in campo'.

SORRENTO

L'allenatore del Sorrento, Giovanni Simonelli: 'Non mi è piaciuto l'approccio mentale alla partita da parte dei miei giocatori, e non è la prima volta che succede nel campionato. Da questo punto di vista dobbiamo sicuramente migliorare. Molto meglio nella ripresa, dove forse avremmo meritato la vittoria, sfumata per alcune imprecisioni davanti alla porta e anche un po' di sfortuna. Sono tutto sommato soddisfatto della prova dei miei giocatori. L'obiettivo è quello di migliorare e arrivare alla salvezza il prima possibile, poi prendiamo tutto quello che di meglio potrà arrivare'.